Voglia di te

Voglia di te

Come neve e una montagna
i nostri sguardi si incontrano
e una marea di emozioni ci assale.
Incatenati come per magia sono i tuoi occhi ai miei
e un tuo sguardo, a mille parole lo sostituirei
silenti rimaniamo nella stanza
solo occhi parlano
e dai tuoi
e dai miei
tutto il mondo che abbiamo dentro
viene letto come un libro

(Anna)

Annunci

I Borghi più belli d’Italia

I borghi più belli d’Italia è un’associazione privata con presidente Fiorello Primi fondata nei primi mesi del 2001. Questa associazione ha come scopo la promozione e valorizzazione culturale e turistica dei paesi iscritti. Vi sono vari criteri di ammissione: deve essere presente un integrità del tessuto urbano, una vivibilità del borgo (ovviamente non deve essere disabitato), deve esserci una discreta quantità di opere d’arte, reperti storici e risorse naturali. Continua a leggere “I Borghi più belli d’Italia”

LA MIA AMSTERDAM

Immaginatevi la città di Amsterdam: se i coffeeshop, il quartiere a luci rosse e la frenetica vita notturna sono il vostro primo pensiero, ben presto vi ricrederete.
Io, prima di partire, mi sollazzavo pensando a come sarebbe stato camminare per le strade della capitale europea del divertimento e del proibito, ignorando la vera essenza della città.
Ho scoperto Amsterdam facendomi guidare dalla curiosità, ed ora proverò a condurvi per le stesse strade che ho percorso; chiudete gli occhi. Continua a leggere “LA MIA AMSTERDAM”

Un Signore cattivello

Molti anni fa, in un pianeta molto piccolo e molto lontano dal nostro, esisteva una regno molto particolare.
Era il regno di Pico, popolato da esserini chiamati picotari, pensate che gli abitanti di questo pianeta erano alti circa come una mela e vivevano in case fatte di sassolini tenuti insieme da un misto di paglia e creta.
I picotari erano individui assai bizzarri, avevano piedi e mani molto grandi, delle braccia lunghe che quasi toccavano il suolo, ma il resto del corpo era minuto, era tradizione non tagliare mai i capelli, molti di loro li avevano cosi lunghi da toccare terra altri invece li raccoglievano in strane acconciature. Continua a leggere “Un Signore cattivello”

Personale riflessione e interpretazione della poesia “Disattenzione” di Wislawa Szymborska

“Ieri mi sono comportata male nel cosmo.
Ho passato tutto il giorno senza fare domande,
senza stupirmi di niente.
Ho svolto attività quotidiane
come se ciò fosse tutto il dovuto.”
Mi sono svegliata presto ieri mattina, una tazza di caffè in velocità con la mamma, un buona giornata ancora più rapido a papà e di corsa a scuola.
Solite noiose lezioni, il tratto in corriera interminabile e come d’abitudine la macchina di papà in piazza, che mi aspetta per andare a casa. Continua a leggere “Personale riflessione e interpretazione della poesia “Disattenzione” di Wislawa Szymborska”

L’amore in festa

L’amore in festa
Un altra meta abbiamo raggiunto gioiosi
e mai altra persona ho desiderato al mio fianco
solo tue mani prese alle mie
e infinite avventure con te da scoprire.
Tanti anni sono passati
con mescolati all’amore pure petali d’odio
che sui nostri corpi si son posati
ma codesto è vero amore
che solo di pura armonia
mai potrà essere
e dopo questo giorno di amore e festa
altri sogni con te desidera il mio cuore.

Anna

Intervista al poeta Valerio Grutt

Ciao Valerio, innanzitutto grazie per esserti reso disponibile per questa intervista, ci chiamiamo Anna e Martina ed oggi vorremo farti qualche domanda per il Blog che abbiamo fondato insieme ad altri ragazzi della nostra età.

Innanzitutto raccontaci un pò di te, chi sei? quando sei nato e dove? com’è stata la tua infanzie e la tua adolescenza?

Ciao ragazze, sono felice di rispondere alle vostre domande. “Chi sono” penso che non basti tutta l’esperienza della vita per capirlo veramente… Sono uno che scrive, uno che viaggia e cerca, che non si stanca mai di conoscere e apre sempre la porta alle cose nuove. Sono nato a Napoli nel 1983, una città che ti chiede di restare sveglio, che ti sorprende sempre con la sua forza e la sua bellezza. Sono stato un bambino timido e introverso, poi un adolescente ribelle e allegro. Ho perso mio padre a 11 anni, ho avuto una madre intelligente, dolce e coraggiosa che ha saputo essere protezione e guida per me e i mie fratelli. Continua a leggere “Intervista al poeta Valerio Grutt”

Facebook – Quando i social sfidano l’affidabilità

Ormai si parla molto del fatto che uno dei social media più utilizzati è stato colpito duramente dalla compagnia Cambridge Analytica, il che ha portato a un notevole perdita nelle quotazioni delle ultime settimane. La compagnia inglese, secondo i responsabili di Fb, avrebbe utilizzato i dati ricevuti da società terze di circa 87 milioni di utenti – 214 mila in Italia – per scopi pubblicitari che influenzano in molti casi le campagne elettive. Continua a leggere “Facebook – Quando i social sfidano l’affidabilità”

Un mito a tavola: com’è cambiato l’atteggiamento verso il cibo?

Fiumi di brodo e intingoli, laghi di zuppa e mari di guazzetto, barche di torta e argini di burro. Alpi di formaggio tenero, grattugiato e stagionato e ancora valanghe di maccheroni, ravioli in brodo di capponi, gnocchi, frittelle, salsicce. Piogge di budini, ma anche stoffe pregiate, abiti e gioielli. Fiumi in cui scorre solo la migliore “vernaccia” e poi ancora tagliatelle, polenta, lasagne, cibi, cibo e ancora cibo, cibo a sazietà. Il motto è “chi più dorme, più guadagna”, niente obblighi, niente lavoro, nessun padrone o comando. Continua a leggere “Un mito a tavola: com’è cambiato l’atteggiamento verso il cibo?”